La rete HTEC europea

LIl concetto di partnership per
sostenere la formazione CNC

 

Search

Haas e l’automobilismo, un legame che dura da oltre venti anni

''

L’avvio della stagione di Formula 1 la prossima primavera sarà molto più entusiasmante del solito per la famiglia Haas. Per la prima volta in trent’anni un team americano si mette alla prova in Formula 1, e quel team è l’Haas F1. Per l’occasione ha ingaggiato Romain Grosjean, pilota con molta esperienza alle spalle nella Formula 1. Il secondo pilota, Esteban Gutierez ha guidato in Formula 1 con la Sauber per due anni e nella scorsa stagione è stato terzo pilota e collaudatore alla Scuderia Ferrari.


Ma l’amore tra Haas e l’automobilismo è una realtà più che ventennale. È sbocciato quando Haas ha potuto mettere il proprio nome e logo su una vettura del Geoff Bodine Racing Team nel 1993, in cambio dell’utilizzo di una fresatrice. Da allora Haas è impegnata in questo sport, nei primi anni come sponsor e dal 2003 come proprietaria di team NASCAR. Il team Stewart-Haas ha collezionato molti successi negli ultimi anni, vincendo due degli ultimi cinque campionati Sprint Cup. Dopo la conquista della NASCAR, l’ambizione di Gene Haas si è rivolta a nuovi stimoli, e da qui è nata l’idea della Formula 1.

 

Haas Automation Europe sostiene inoltre l’automobilismo anche ad altri livelli. Nel 2015 ha sponsorizzato quattro team collegati a organizzazioni del settore dell’istruzione. 

''

Formula Electric Belgium è legata all’Università di Lovanio e alla Thomas More. Partecipa alla Formula Student con una vettura interamente elettrica con un’accellerazione da 0 a 100 km/h in soli 2,7 secondi. Ha gareggiato su diverse piste, tra cui Silverstone e Hockenheim. I componenti delle sue vetture per la stagione 2016 saranno fresati su una macchina Haas all’HTEC TSM di Mechelen, in Belgio.

''

Un altro team sponsorizzato da Haas è il Team H2politO, legato al Politecnico di Torino. Ha partecipato alla Shell Eco-marathon, piazzandosi sesto con il suo prototipo alimentato a idrogeno.

''

Il team automobilistico UOP dell’Università di Patras, in Grecia, ha progettato una vettura che pesa il 20% in meno della versione precedente e presenta un miglioramento dell’efficienza aerodinamica pari al 50%. I buoni risultati ottenuti dentro e fuori dal circuito hanno suscitato l’interesse di 4Troxoi, la principale rivista automobilistica greca, che ha dedicato al team un articolo di copertina.

''

 Il Punch Powertrain Solar Team, legato all’Università di Lovanio, in Belgio, ogni anno realizza una vettura a energia solare per partecipare alla World Solar Challenge, una corsa nella quale i partecipanti si misurano su una distanza di 3.000 chilometri, da Darwin, nel Nord dell’Australia, fino ad Adelaide, sulla costa meridionale. Dopo un favoloso secondo posto nel 2014, il team è sceso al quinto nel 2015, lasciandosi comunque alle spalle rivali come il MIT e l’Università di Stansford.